IMPLANTOLOGIA DENTALE

Implantologia dentale

Implantologia a Carico Immediato

L'Implantologia a carico immediato è una particolare tecnica chirurgica propria della Implantologia, branca della medicina Odontoiatrica. L'Implantologia si occupa di sostituire gli elementi dentali perduti magari a causa di un trauma o dell'azione degenerativa di qualche malattia orale. Tale sostituzione viene effettuata con l'applicazione di congegni protesici. La fama dell'Implantologia a carico immediato nasce dai vantaggi che essa presenta rispetto ad altra tecniche chirurgiche. Soprattutto dal punti di vista dei tempi di intervento l'Implantologia a carico immediato risulta essere una delle migliori metodologie curative nell'ambito. Lo sviluppo e il perfezionamento di tecniche come l'Implantologia a carico immediato si è reso possibile grazie agli studi sugli elementi, fondamentali per la conquista di nuovi possibili tipi di intervento. Questo perché per l'applicazione delle protesi si rendono necessari dei punti di aggancio all'interno del cavo orale del paziente, rappresentati da piccoli oggetti in metallo di forma conica o a vite, gli impianti, da inserire all'interno delle ossa mascellari o mandibolari. La scoperta del titanio per la fabbricazione degli impianti, avvenuta grazie al duro lavoro del Dottor Branemark, è stata di certo fondamentale, proprio per le caratteristiche biocompatibili ed osteointegrative del metallo in questione. Il titanio infatti sembra legare bene con il resto dell'organismo, scongiurando così fenomeni del tutto negativi capaci di far fallire l'intervento, come per esempio il fenomeno del rigetto. Prima del carico immediato infatti, gli interventi venivano svolti secondo il protocollo del carico differito. Il medico inseriva gli impianti nelle ossa, e poi attendeva un periodo di circa tre – sei mesi per l'applicazione delle protesi. Tale periodo era necessario proprio per controllare le condizioni di osteointegrazione degli impianti. Con il carico immediato questo periodo risulta ormai inutile, e il medico inserisce gli impianti ed applica le protesi nell'arco di un'unica operazione chirurgica.

Implantologia All on Four

All on Four è quanto di più innovativo poteva inventare l’implantologia, branca odontoiatrica di chiara fama, è proprio il caso di dirlo, visto l’altissima percentuale di successi chirurgici. In cosa consiste? Nel ripristino dell’arcata dentale (e anche due arcate dentali) in una sola seduta, con poche ore di intervento! All on Four è una soluzione definitiva, quindi non ha nulla in comune con le vecchie dentiere instabili e disagevoli. E’ una tecnica ad invasività minima, poiché sono solo quattro i punti di fissaggio della protesi e quindi solo quattro i perni da inserire nell’osso sotto la gengiva. All on Four ha selezionato i punti di incisione e stabilito una precisa angolazione in modo da conferire stabilità massima ai denti. Il paziente completamente privo di denti potrà ritrovare il sorriso a fine seduta e masticare già la sera stessa. Le conseguenze più evidenti, oltre che l’ottimo risultato estetico, si riscontrano nella digestione, nell’articolazione dei suoni, nella respirazione, processi facilitati dal corretto allineamento dentale. Gli impianti usati sono in titanio, che si integra perfettamente nell’osso in tempi brevi. Il paziente in buona salute può affrontare l’intervento senza problemi, in anestesia locale, dopo uno screening sulle sue condizioni generali e del cavo orale in particolare. L’operazione è resa più spedita e semplificata da un software innovativo che pianifica le fasi esecutive. Non sono necessarie ulteriori sedute: All on Four consente il carico immediato (radici artificiali costituite dai perni in titanio e protesi) e funziona anche in caso di scarsa quantità ossea. Al paziente è chiesto di osservare un’adeguata igiene orale e un’alimentazione che non comprometta il risultato ottenuto.

Leggi la recenzione del sito www.dentista-varese.com

Questo sito è di proprietà di Italia web srl - Partita IVA 10272711002. Le informazioni contenute in questo sito non devono essere intese come sostitutive del parere clinico del medico, pertanto non vanno utilizzate come strumento di autodiagnosi o di automedicazione. La visita medica tradizionale rappresenta il solo strumento diagnostico per un efficace trattamento terapeutico.